«

»

Mal di pancia dopo mangiato: cause e rimedi

Mal di pancia dopo mangiato: cause e rimediSe avverti mal di pancia dopo mangiato e hai già letto l’articolo problemi di digestione lenta: cosa fare senza trovare riscontri, allora il tuo problema potrebbe essere un po’ meno immediato da risolvere.

Le prime cause da escludere sono le intolleranze alimentari: le uniche davvero riconosciute scientificamente sono quelle al lattosio e al glutine. La prima è risolvibile scegliendo latte ad alta digeribilità o latti alternativi (soia, kamut, riso), la seconda affidandosi ai cereali privi di glutine (mais, riso, grano saraceno, amaranto, miglio, quinoa).

Solitamente le intolleranze provocano fastidio e dolori soprattutto nella parte più bassa della pancia.

Attenzione: non è vero, come pensa qualcuno confondendosi con le allergie, che i problemi di intolleranza si manifestano poco dopo l’assunzione dell’alimento colpevole. In certi possono volerci infatti anche due o tre giorni, quindi non incriminare l’ultimo cibo mangiato!

Se risulti negativo ai test delle intolleranze, una spiegazione plausibile potrebbe essere il danneggiamento della microflora intestinale o disbiosi.

Questa situazione è frequente in chi abusa di antibiotici o in chi ha un consumo di proteine di origine animale troppo elevato: infatti le proteine animali promuovono la formazione di una flora batterica di tipo putrefattivo (cattiva), piuttosto che una di tipo fermentativo (buona).

Ricordo che le linee guida consigliano di variare le fonti proteiche in modo che almeno il 50% delle proteine derivi da fonte vegetale, fino al 100% (che caratterizza la dieta vegana, la quale però necessita di particolari attenzioni).

La cosa migliore è aumentare in modo graduale questa percentuale, altrimenti si finisce col passare troppo rapidamente da un regime alimentare ad un altro e scombussolare la flora batterica (in questo senso è nota l’azione dei legumi)

Il mal di pancia potrebbe poi dipendere dallo stress: è risaputo che mangiare mentre siamo presi da brutti pensieri o in generale in un momento di transazione (lo stress è l’emozione legata ad un cambiamento importante) provoca una serie di problemi all’intestino.

Infine, è chiaro che se soffri di stitichezza (leggi qui come uscirne) avrai un lento transito intestinale e questo si ripercuote ogni volta che l’intestino sarà alle prese con la fase di assimilazione, perché si trova in uno stato di intossicazione.

P.S. Alcune persone mi hanno chiesto se mangiare frutta dopo i pasti può essere la causa del mal di pancia. Se vuoi conoscere la mia risposta, leggi questo mio recente articolo!.

Mal di pancia dopo mangiato: cause e rimedi
Soffri di Stanchezza?

Leggi anche:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *